To Top

 

  TitoloSistema di monitoraggio ambientale per applicazioni costiere
  Sommario
Un sistema per l’individuazione di azioni di pesca di frodo del Lithophaga lithophaga, mollusco marino bivalve protetto, mediante l’integrazione di idrofoni alloggiati in boe ancorate sul fondale marino e di geofoni terrestri posizionati sulla costa, entrambi collegati via wi-fi ad una stazione di monitoraggio e controllo basata a terra.
  Stato della tecnica
Esistono attualmente una serie di sistemi di prevenzione e controllo che utilizzano sia sensori fissi geofonici posizionati sulla costa che videocamere. Tutti questi sistemi hanno il limite della installazione su coste spesso impervie e sulla difficoltà di individuare azioni di operatori subacquei, che ricordiamo agiscono prevalentemente nelle ore notturne. Pertanto, allo stato attuale, non sono disponibili sistemi efficaci per contrastare la pesca del Lithophaga lithophaga.
  Invenzione
È particolare scopo della presente invenzione proporre un sistema di monitoraggio ambientale che utilizza una doppia tecnologia acustica passiva (marina e terrestre) in grado di rilevare infrazioni e principalmente la pesca illegale dei datteri di mare (Lithophaga lithophaga). Il sistema è basato su di una serie di sensori terrestri (geofoni) posizionati sulla costa e da una serie di boe marine ancorate con idrofoni, il tutto interconnesso con una rete WiFi ad una centrale operativa. Il sistema garantisce la sorveglianza dell’ambiente costiero 24 ore su 24 intercettando tramite i sensori le onde sonore prodotte dall’azione di frodo, azione basata su subacquei agenti con martelli, scalpelli e a volte martelli pneumatici atti a rompere il substrato per estrarre i molluschi. Inoltre la presente invenzione si riferisce anche all’uso di un sistema per il monitoraggio di un ambiente costiero, per contrastare, oltre alla pesca abusiva del dattero di mare, anche gli accessi non autorizzati di imbarcazioni a motore in aree AMP di riserva integrale intercettando il rumore proveniente da eliche di motori marini.
  TitolaritàUniversità degli Studi di Napoli Parthenope
  Proprietà industrialeEP3236293
  E-mail di contattopinlab@uniparthenope.it
  TagsAree marine protette, protezione ambiente marino costiero, marino-costiero, monitoraggio ambientale, pesca abusiva
  Vantaggi
La possibilità di monitorare l’ambiente costiero 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno, utilizzando qualsiasi dispositivo con collegamento Internet (SmartPhone, tablet, Personal Computer etc.) L’utilizzo di una tecnologia completamente passiva e non intrusiva che non compromette in nessun modo l’integrità ambientale di zone di riserva naturale. Alta accuratezza nel rilevamento dell’infrazione con diminuzione dei falsi allarmi grazie all’utilizzo sinergico di una doppia tecnologia e di una doppia tipologia di sensori.
  Applicazioni
Sistema integrato di protezione di aree marino-costiro dalla pesca abusiva del Dattero di Mare (Lithophaga lithophaga) Sistema integrato per la sorveglianza e il monitoraggio dell’accesso di imbarcazioni a motore in aree marine protette Sistema di monitoraggio marino per scopi scientifici relativi allo studio dell’Underwater Noise in ambito costiero
  Stadio di sviluppo
Progettuale e prototipale in alcuni componenti, in attesa di un progetto pilota finanziato.
  Immagine n° 1
  Immagine n° 2
  Immagine n° 3

Sei interessato ad incontrare l’inventore di questo brevetto durante la sessione B2B del 7 maggio?
Registrati e prenota un appuntamento!
Se sei già registrato procedi direttamente cliccando il pulsante PRENOTA

 

Promosso da

Organizzato da

In collaborazione con

Corriere della Sera

 

Con la partecipazione di

Con il patrocinio di

 

 

 

InnovAgorà © All Rights Reserved